Segui i miei Podcast!

Come fare Retargeting su Facebook nel modo giusto!

Pubblicato da giusy888 il

La basi del Retargeting su Facebook sembrano molto semplice, ma nella maggior parte dei casi l’errore più comune che si riscontra è l’assenza di un tracciamento del pubblico, ben definito e il rischio che arrivi al segmento sbagliato. A questo punto mi dirai, si ma c’è il Pixel! Ed io ti rispondo che quando si parla di traffico sul sito e di Retargeting non sempre il canale da cui arriva e proviene è esclusivamente Facebook e quindi puoi avere la necessità di monitorare il tracciamento del tuo sito web complessivamente.

Per renderti conto di questo ti basterà aprire il tuo  pannello di Google Analytics e  ti accorgerai che il  traffico sul tuo sito web,  può arrivare anche da altri canali, come altri social o ricerche dirette o Google stesso.

Come faccio allora a tracciare correttamente il traffico all’interno di una nostra Facebook Ad? 
In aiuto arriva un tool creato appositamente per questo. Google Analytics URL Builder, che trovate qui. Questo tool, ti permette di aggiungere dei parametri personalizzati ai nostri URL(per capirne di più vi linko la guida ufficiale di Facebook qui).
Questo tool ti permette di collegare Google Analytics a Facebook e ti permette di conoscere meglio il tuo traffico potenzialmente in target ed in più di segmentare il pubblico del traffico che ricevi.

Come lo fa? 
Lo fa grazie a dei parametri che vai ad impostare e che puoi inserire nel momento in cui crei o modifichi una campagna Facebook.

Attraverso i parametri che decidi di monitorare, il tool ti  rilascerà un codice che inserirai in uno spazio apposito della tua Campagna: Paramentri Url
Ecco qui un esempio, per capire meglio!


Grazie a questi parametri sarai in grado di capire anche quale target/segmento funziona meglio al fine di ottimizzare la nostra Facebook Ad, grazie al monitoraggio più specifico in termini di visite sulle pagine e tempo di permanenza stesso.

Quando si parla di Retargeting su Facebook, bisogna sempre tenere conto di 2 fattori:
1. il numero di visite del sito complessivo, giornaliero
2. le sorgenti del traffico stesso, se stiamo facendo più campagne su varie piattaforme advertising è importante monitorare quella che stiamo lanciando da Facebook.

Il Retargeting è uno strumento potentissimo, ma per ottimizzare una campagna di Facebook Retargeting devi assolutamente monitorarla, tracciarla e fare in modo che becchi il target giusto, ossia quello che potenzialmente può essere interessato.

Categorie: BlogFacebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *