Segui i miei Podcast!

Ottimizzazione Facebook Ads: come farla?

Pubblicato da giusy888 il

Ottimizzazione Facebook Ads: tutto quello che devi sapere

Se sei alla ricerca di una ricetta segreta, sappi che nessun guru può dartela, semplicemente perché l’ottimizzazione di una campagna facebook dipende da svariati fattori che incidono sull’andamento della stessa, dal tipo di pubblico, obiettivo, budget, storico ecc. Ma in linea di massima, ci sono degli steps che puoi eseguire per migliorare le performance di un’inserzione e scalarla. Scalare una campagna significa, ottimizzarla, facendole arrivare ai primi post del feed e quindi ottenere più visibilità e di conseguenza più conversioni.

Prima di leggere questo articolo, se non conosci il sistema d’asta che sta dietro a facebook ti consiglio di leggerlo qui. 
Ti consiglio di approfondire il sistema d’asta prima di approcciarti all’ottimizzazione delle campagne facebook per capire al meglio questo processo.

Premesso che se stiamo parlando di ottimizzazione facebook ads , diamo per scontato che hai già effettuato degli A/B test e che hai una campagna che sta dando dei buoni risultati!

Premetto che per ottimizzare una campagna facebook, bisogna farlo con dati e analisi che vanno eseguite giornalmente, in modo da non penalizzare le performance della campagna.

Gli steps che io personalmente eseguo sono:

  • Bidding: miglioramento dell’offerta
  • Duplicazione dell’Adset
  • Incrementi graduali
  • Redistribuzione: più obiettivi
  • Suddivisione sui posizionamenti

1) Bidding su Facebook hai 2 scelte!

  •  Offerta automatica

L’offerta automatica è quella che fa Facebook al posto tuo per ogni singola asta. Calcola l’offerta con l’obiettivo di spendere tutto il tuo budget e farti ottenere il massimo dei risultati per cui è ottimizzato il tuo gruppo di inserzioni.

  • Offerta manuale

L’offerta manuale è quella che fai tu indicando l’importo massimo che sei disposto a pagare per il risultato per cui ottimizzi il tuo gruppo di inserzioni. Questa soluzione è indicata per chi ha già un’esperienza advertising e conosce bene il prezzo da offrire per la propria conversione.

Quando lanci la tua campagna è consigliabile lasciare un’offerta automatica, nel caso in cui tu non abbia storico o dati a sufficienza per capire quanto sei disposto ad offrire per la tua conversione. Ma qui stiamo parlando di ottimizzazione di una campagna, quindi sappiamo già che la nostra Ad sta andando discretamente, ma vogliamo di più. Si suppone che tu abbia preso questa decisione dopo almeno 7/10 giorni di Ad, altrimenti stiamo parlando del nulla.

In questa fase hai già dei dati, che sia un Costo per Lead, una Conversione ecc, e sai già a quanto riesci a ottenerla. Per ottimizzarla è necessario analizzare questi dati e cominciare a “biddare”.

Cosa significa?

Iniziare a giocare sul serio, all’interno del sistema d’asta di Facebook.Quando sei disposto a offrire per quella conversione, in base ai dati che hai ottenuto?
Ecco qui che impostiamo un’offerta manuale.

L’offerta Manuale che vai a decidere tu, è fondamentale. In primis perché ti consente di scalare le vette del feed e quindi di lottare contro i tuoi competitors, perché ovviamente se imposti un valore maggiore dei tuoi competitors e la tua Ad continua a rispondere bene, verrà mostrata con più facilità la tua rispetto a quella degli altri.
Di conseguenza, ottieni più conversioni perché raggiungi più persone.

Si ma come sceglierla?

METODO 1

Quando scegli l’offerta manuale Facebook ti consiglia un range da €____ a ______, ossia il costo minore, orientato al profitto  e quello desiderato alla crescita.

Il mio consiglio è quello di offrire e quindi d’impostare un’offerta che non sia ma orientata al costo minore ma a quello desiderato.
sia il doppio o anche il triplo all’ultimo valore del range.

Esempio
Offerta consigliata: € 0,60 a € 1,05  ->  € 2,10  

METODO 2

Se hai già ottenuto dei numeri, CPA (Costo per Azione) puoi ottimizzare la tua Ad, prendendo come riferimento un arco temporale in cui hai ottenuto questi risultati e la Revenue che ti ha generato quella conversione.

Questo stesso metodo lo puoi utilizzare anche per decidere il budget che sei disposto a spendere.
Una semplice formula:

Vendite/Revenue in 10 gg / n° tot. delle Conversioni (Lead, Traffico ecc) = Valore della tua conversione

Esempio:

€ 200 in 10gg / 50 lead= € 4,00-> il valore del tuo lead o della tua conversione

Una volta ottenuto il dato del valore della tua Conversione o CPA, puoi decidere la % di offerta che sei disposto a pagare: 20%, il 30%, il 55%, l’85%, il 100%, il 120% rispetto al valore che hai ottenuto, incrementando gradualmente la tua offerta manuale.
Puoi decidere d’impostare la tua offerta manuale e scalare la campagna anche con questo metodo.

2) Duplicazione Adset

Duplicare le Ads è un metodo che ci permette l’ottimizzazione delle facebook ads. Ovviamente serve Budget per farlo.  Cosa intendiamo per Duplicazione?
Andiamo a creare delle Copie delle nostre Ad che performano meglio, (da 3 a 6) andando a creare delle variazioni delle nostre Audience.
Questo ci serve per ben 2 motivi. Il 1° ci consente di ottenere più posizioni con le nostre Ads, anche inserendo immagini diverse,  il 2° ci permette di capire e conoscere meglio il nostro Target e ottimizzare le nostre Ads per quel tipo di pubblico.

Cosa intendiamo per segmentazione?

  • Copia campagna 1 = LAL (Pubblico Simile) 1% – uomini e donne – 18-35
  • Copia campagna 2 = LAL (Pubblico Simile) 3% – uomini – 35-65++ interesse
  • Copia campagna 3 = LAL (Pubblico Simile) 3% – donne – 35-65+ + interesse

Ogni copia di queste Ad viene indirizzata ad un segmento preciso del nostro Target e ci permetterà di ottimizzare la Nostra Ad verso un pubblico o un’audience più adatta e che risponde meglio al nostro annuncio.  Puoi ottimizzare fino a 6 campagne e capire già nelle prime 48 ore le performance di ognuna.

3) Incrementi graduali

Questa è una fase lenta, ma che non devi sottovalutare, la più delicata e allo stesso tempo più proficua se fatta nel modo corretto al fine dell’ottimizzazione facebook ads. Al fine di non inficiare le performance della tua Ad, è fondamentale che quando aumenti il budget giornaliero della tua campagna tu lo faccia in modo ponderato. È consigliabile aumentarlo del 10% – 30% ogni 24/48 ore, in modo da non essere penalizzato, sia lato account pubblicitario, sia lato Ad. È un incremento graduale, che non deve mai avvenire bruscamente. È sempre meglio fare questa operazione nelle ore serali, in modo da sfruttare al meglio il reinserimento dell’Ad nell’algoritmo.

4) Redistribuzione

Abbiamo visto, nello step precedente quanto sia importante, la duplicazione dell’Adset che performa meglio, suddividendola in varie segmentazioni. Un altro step importante per l’ottimizzazione delle facebook ads è quella della redistribuzione, ossia la duplicazione dell’Ad con altri obiettivi, questo ci permetterà di avere una migliore distribuzione della nostra Ad su più fronti d’azioni.

Esempio:

Copia della campagna di traffico con -> cambio obiettivo-> conversione
Inserimento di altri obiettivi -> Video – Interazione ecc

Essere presenti su diversi tipi di obiettivi ti permetterà di ottimizzare il posizionamento e la distribuzione della tua Ad.

5) Suddivisione sui posizionamenti 

In ultimo ma non meno importante, puoi ottimizzare le campagne dividendo anche in base al posizionamento della tua Ad. Creando delle copie vincenti o test, con immagini e formati ad hoc per ogni posizionamento che vuoi testare. Ottimizzare la propria Ad in base ai posizionamenti Mobile/Desktop – IG/FB può servirti per capire su quale canale massimizzare la tua Ad o su quale dispositivo.

Al fine di ottimizzare le tue facebook ads  la combinazione Annuncio – posizionamento ti aiuta a comprendere il migliore placement in cui la tua campagna performa meglio e di conseguenza puntare tutto il tuo budget sul posizionamento che rende al meglio.
Ti consiglio di pensare l’annuncio in base al posizionamento che scegli, ricordando il tipo di dispositivo da cui l’utente lo visualizzerà e quindi di personalizzarlo ad hoc.

Esempio

Campagna 1 -> posizionamento IG- MOBILE – sì stories no feed oppure entrambi –

Campagna 2 -> posizionamento IG – MOBILE-> IPHONE no ANDROID

Campagna 2 -> posizionamento FB –DESKTOP-> Colonna Destra PC

 Riepilogando

Ottimizzazione facebook ads

Ottimizzazione facebook ads

L’ottimizzazione dell’Ad è un percorso ben preciso che va adattato ad ogni caso e situazione. Non esiste una ricetta segreta, l’unica ricetta sei tu a crearla, attraverso lo studio dei dati, l’analisi e il monitoraggio. Ovviamente anche il Budget è una parte fondamentale nell‘ottimizzazione delle facebook ads , in quanto con piccoli budget o/e pubblici, è sempre più difficile riuscire a ottimizzare, in quanto alle volte non si ha la possibilità di testare, di creare segmentazioni e copie vincenti. Ma anche in piccolo si può tentare di ottimizzare delle campagne attraverso dei piccoli test, assestamenti in 48 ore e piccoli bid.

Se ti è piaciuto questo articolo o vuoi aggiungere qualcosa fallo pure nei commenti!

 

Categorie: BlogFacebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *