Giusy Sutera

Meta lancia il chatbot gratuito più avanzato del momento

L’assistente AI Gratuito più intelligente del momento

Meta ha annunciato un importante aggiornamento per le sue piattaforme, un assistente AI avanzato accessibile direttamente dalla barra di ricerca delle sue principali applicazioni, inclusi Facebook, Instagram, WhatsApp e Messenger.

 

Post di @mosseri
Visualizza su Threads

 

Il nuovo assistente, costruito con la tecnologia Meta Llama 3, è descritto come uno degli assistenti AI più avanzati disponibili sul globo.  Il chatbot di Meta permette agli utenti la possibilità di interagire con un motore di chat generativa per porre domande e ricevere risposte in modo conversazionale.

Come mostra l’ esempio, utilizzando la nuova opzione di chat all’interno della chat IG, si potranno cercare informazioni pertinenti sul Web, aggiungendo più contesto alle  discussioni.

L’assistente AI di Meta promette di essere un potente strumento per ottenere informazioni, apprendere, creare e connettersi con ciò che è importante per gli utenti. Con l’integrazione di modelli AI da 8B e 70B parametri, e la formazione di un modello più denso da oltre 400B parametri, Meta mira a superare i concorrenti nel mercato, inclusi quelli come ChatGPT.

Inoltre, l’aggiornamento permetterà all’assistente AI di generare anche contenuti visivi in tempo reale, migliorando l’esperienza utente all’interno delle app di Meta.

Nonostante i tentativi precedenti di Meta di integrare assistenti AI nelle sue piattaforme non abbiano riscosso molto successo, l’azienda è convinta che il nuovo motore Llama 3 renderà l’assistente molto più utile e apprezzato dagli utenti.

Ma le sorprese non finiscono qui…

Sarà anche in grado di animare quelle immagini (in una certa misura) con istruzioni aggiuntive.

Meta sta anche lanciando un nuovo sito Web meta.ai , in modo che si possa accedere al chatbot sul tuo PC desktop, insieme ai suggerimenti Meta AI nel feed, per aiutarci a scoprire di più in base ai contenuti che ci interessano.

Insomma Meta non si arrende e ci riprova, ormai lo abbiamo capito. Mark Zuckerberg, ha una passione per l’intelligenza artificiale e sembra determinato a integrare sempre più questi strumenti nelle sue applicazioni.

La maggior parte delle funzioni di intelligenza artificiale generativa integrate nelle app social sembrano essere implementate in modo un po’ artificioso, quasi come se ci fosse una corsa tra le piattaforme per adottare queste tecnologie per paura di rimanere indietro rispetto ad altri attori nel campo dell’AI. Tuttavia, queste funzionalità spesso non sembrano arricchire significativamente l’esperienza complessiva degli utenti.

Meta, tuttavia, potrebbe cambiare le carte in tavola con la sua nuova offerta, che si distingue per la sua maggiore potenza rispetto alle alternative esistenti. Resta da vedere se questo rappresenterà un cambiamento significativo.

Ad ogni modo,  sembra che vedremo l’implementazione di queste tecnologie indipendentemente dall’interesse passato degli utenti o dai problemi emergenti che Meta sta incontrando con il contenuto generato digitalmente.

I nuovi strumenti di ricerca AI di Meta sono resi disponibili da oggi agli utenti di Stati Uniti, Australia, Canada, Ghana, Giamaica, Malawi, Nuova Zelanda, Nigeria, Pakistan, Singapore, Sud Africa, Uganda, Zambia e Zimbabwe.

In Italia non sappiamo quando arriverà, qui l’articolo ufficiale.

Picture of Giusy Sutera

Giusy Sutera

Ceo & Social Advertiser @thegrowers

Ultimi articoli

Prenota il tuo colloquio conoscitivo

Compila il form per aiutarmi a conoscere il tuo livello di competenze.
Solo dopo esserci conosciuti, ti proporrò un percorso di coaching personalizzato in base al tuo livello di partenza e ai tuoi obiettivi.

⚠️Al momento il coaching è sold out! Puoi iscriverti alla lista d’attesa per Gennaio 2024!

Prenota la tua consulenza

Compila il form e aiutami a conoscere meglio la tua azienda, il mio team ti contatterà al più presto per una call conoscitiva!